tenere_ordine_piano_cucina_copertina

Come organizzare e tenere in ordine il piano di lavoro della cucina in 3 step

Dimmi una cosa: quanto spazio libero vedi sul piano di lavoro della tua cucina? Per spazio libero intendo la superficie libera su cui appoggiare cose. Probabilmente mi dirai, eh ma la mia cucina è piccola, le cose esistenti occupano già abbastanza spazio, di conseguenza lo spazio libero è veramente limitato. Esatto, è proprio qui che volevo arrivare, in questo articolo ti spiego come liberare quello spazio, organizzare e tenere in ordine il piano di lavoro della cucina, attraverso il mio metodo di riordino: il metodo SSO.

Immagina il top della cucina non come una grande superficie di appoggio, lì bella comoda e pronta per appoggiarci sopra ogni cosa, ma come uno spazio funzionale e pronto all’occorrenza. Lo so, la tentazione di riempirlo di cose è tanta, ma bisogna saper resistere ad appoggiare cose a caso, perché il caos è sempre lì all’agguato. Come per ogni cosa, se si vogliono ottenere risultati e raggiungere così i propri obiettivi – in questo caso, tenere in ordine il piano della cucina – è necessario impegno, volontà e determinazione. Con l’aiuto delle buone abitudini, vedrai come tutto diventerà più facile e ti darà grandi soddisfazioni. 

Perchè è importante tenere in ordine il piano di lavoro della cucina?

Tenere il piano di lavoro in ordine, ovvero ricreare la corretta superficie vuota, non ha solo un beneficio estetico, ma anche funzionale. Ti permette infatti di non avere caos visivo (che porta solo malumore), di avere spazio su cui appoggiare cose temporaneamente (cioè mentre fai da mangiare) e, magia, trovare subito ciò che cerchi, in modo veloce e pratico. Questo avviene perché lo spazio vuoto ti aiuta a veicolare lo sguardo verso gli oggetti presenti, che, raggruppati per funzionalità, ti permettono di muoverti ancora meglio quando prepari da mangiare.

“Non riempite troppo gli spazi con arredi e oggetti. La paura di non sapere come decorare uno spazio porta infatti a riempirlo inconsapevolmente, generando caos e disordine. Lo spazio vuoto non indica mancanza di idee di arredo, anzi, crea equilibrio e guida lo sguardo verso gli elementi principali mettendoli in risalto.”

“Uno spettacolo di casa” di Romina Sita

Fatta questa premessa, possiamo iniziare con la parte pratica: il metodo SSO

Se hai sfogliato gli articoli di questo blog (ad esempio questo dedicato all’organizzazione del guardaroba) oppure se hai letto il mio libro “Uno spettacolo di casa”, probabilmente conoscerai già il mio metodo SSO e nello specifico, ora, ti mostro come applicarlo nella tua cucina e in particolare sul pianale della cucina.

Il metodo SSO è un metodo di riordino suddiviso in 3 step (svuota, seleziona e poi organizza) che ti permette con semplicità, grazie alla suddivisione dei compiti, di applicare la fase di decluttering a quella di riorganizzazione degli oggetti selezionati, assegnando un posto specifico ad ogni cosa. Quest’ultimo accorgimento – quello di assegnare una collocazione precisa ad ogni oggetto – è esattamente il segreto per mantenere l’ordine a lungo nel tempo.

Prima di iniziare a fare ordine sul piano della cucina, ti consiglio di fare ordine all’interno dei mobili della cucina, in modo da creare nuovo spazio per eventuali oggetti che vuoi nascondere dal top della cucina. Ne ho già parlato in questo articolo: Come organizzare la cucina, ma ti porto un riassunto qui.

Procedi per una categoria alla volta (posate, utensili, stoviglie, pentole, dispensa, frigo-freezer, piccoli elettrodomestici, tessili e accessori per la pulizia), non è necessario sistemare tutta la cucina in un giorno unico, anche perché 24 ore non basterebbero 😛 Sistemare una categoria alla volta ti permetterà di dedicare il giusto tempo, senza correre, di perfezionare il lavoro di decluttering e raggiungere piccoli obiettivi ogni volta. Vedrai che sarà molto più semplice e ti spronerà a procedere con costanza e determinazione.

S di SVUOTA

Svuota ogni vano dedicato alla categoria che stai riorganizzando, ti servirà per prendere consapevolezza di ciò che si ha e di cosa effettivamente si utilizza.

S di SELEZIONA

Questa fase la possiamo anche chiamare decluttering, parola che avrai sentito sicuramente già nominare. Fare decluttering significa eliminare ciò che non ti serve più e tenere solo ciò che si utilizza davvero.

Focalizzati su questo pensiero: non concentrarti su ciò che devi eliminare, ma su ciò che desideri selezionare e tenere. È per questo che preferisco chiamare questa fase “seleziona”.

Come regola generale, tieni tutto ciò che:

  • utilizzi frequentemente, in base alla sua funzione
  • non è doppio (non hai altri oggetti che svolgono la stessa funzione)
  • è in buono stato (non usurato o rovinato)
  • non è scaduto

O di ORGANIZZA

Riempi i vani chiusi della cucina con tutti gli oggetti e alimenti selezionati, cercando di disporli in modo intelligente, ovvero tenendo a portata di mano (su ripiani ad altezze comode) gli oggetti di utilizzo molto frequente e in ripiani più scomodi (molto alti o molto bassi) quelli di uso meno frequente, in base alle tue abitudini e movimenti in cucina.

Aiutati con organizer specifici come questi che trovi nella mia shopping list di Amazon, che ti permettono di ottimizzare al meglio lo spazio a disposizione

Applichiamo il metodo SSO per organizzare e tenere in ordine il piano di lavoro della cucina

Fatto ciò, con lo stesso sistema con cui abbiamo sistemato i vani chiusi della cucina, lo applichiamo al top della cucina e ora te lo illustro nel dettaglio.

STEP 1

Svuota

svuota_piano_cucina

Svuota tutto il pianale della cucina, nulla escluso. Questo primo esercizio ti consentirà di prendere coscienza di tutto ciò che hai, di ciò che utilizzi, con quale frequenza e capire così se quell’oggetto serviva davvero lì dove si trovava. Inoltre ti stupirai di quanto è grande la tua cucina, non te lo ricordavi, vero?

STEP 2

Seleziona

seleziona_piano_cucina

Cosa tenere a vista e cosa riporre nei vani chiusi della cucina? Dopo aver fatto una bella pulizia all’interno dei mobili della cucina, ti sentirai più libera di scegliere di riporre cose nei vani chiusi. Seleziona tutti gli oggetti di uso frequente in base alle tue abitudini, belli da vedere, in linea col mood della tua cucina e riponi il più possibile in vani chiusi i piccoli elettrodomestici (spesso sono antiestetici), a meno che non siano oggetti di design o belli da vedere.

Tutto ciò che non vuoi tenere a vista riponilo in vani adiacenti alla propria area funzionale, ad esempio le spugne vicino al lavandino, la pasta vicino ai fornelli, il tostapane vicino ad una zona in cui è presente una presa elettrica, ecc…

STEP 3

Organizza

Tutto ciò che hai selezionato deve essere ben organizzato, comodo da utilizzare e bello da vedere. Crea delle composizioni, ovvero dei gruppi di oggetti legati dallo stesso scopo funzionale.

Dividi idealmente il piano della cucina in queste 3 zone funzionali:

Zona lavabo

organizza_cucina_zona_lavabo

Vicino al lavandino posiziona un piccolo vassoio con dispenser per sapone, ed eventualmente anche quello per i piatti e la spugna. La spugna, che spesso non è molto bella da vedere, puoi metterla in un contenitore che ne copre la vista, oppure riporla sotto al lavandino in un organizer comodo e apposito.

Acquista un dispenser dalla confezione gradevole, quando finirà lo ricaricherai col sapone liquido e sapone per piatti che preferisci.

Vicino al lavandino posiziona anche un burazzo e un asciugamano di bell’aspetto, uno per asciugare le mani e uno per asciugare i piatti. Spesso questi tessili vengono riposti nella barra sotto i pensili oppure appesi a ganci appositi.

ordine_cucina_zona_lavabo
Pic by Pinterest

Copia questa composizione:

  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_1
  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_2
  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_3
  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_4
  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_5
  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_6
  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_7
  • ordine_cucina_zona_lavabo_slide_8

Zona preparazione cibi

organizza_cucina_zona_cottura

Zona adiacente al piano cottura e ad uno spazio di lavoro libero. Gli accessori appartenenti a questa categoria serviranno per la preparazione e la cottura dei cibi:

  • uno o più taglieri
  • condimenti
  • spezie
  • mestoli
  • vasetto con rametti di erbe aromatiche (rosmarino, alloro, salvia..).

Organizza il tutto su un vassoio per creare coesione e valorizzandone così il contenuto.

ordine_cucina_zona_cottura
Pic by Pinterest

Copia questa composizione:

  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_1
  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_2
  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_3
  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_4
  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_5
  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_6
  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_7
  • ordine_cucina_zona_cottura_slide_8

Zona caffè

organizza_cucina_zona_caffè

In una zona vicino alle prese elettriche posiziona il tuo coffee corner, un grazioso angolo contenente l’occorrente per la preparazione del caffè: caffè in polvere o in cialde, zucchero ed eventuali tazzine (se non decidi di tenerle nei vani chiusi).

Se invece hai la classica moka come me, allora riponila in un vano chiuso e così avrai ancora più spazio libero sul tuo pianale.

ordine_cucina_zona_caffè
Pic by Pinterest

Copia questa composizione:

  • ordine_cucina_zona_caffè_slide_6
  • ordine_cucina_zona_caffè_slide_1
  • ordine_cucina_zona_caffè_slide_2
  • ordine_cucina_zona_caffè_slide_3
  • ordine_cucina_zona_caffè_slide_4
  • ordine_cucina_zona_caffè_slide_5

Un consiglio in più per tenere in ordine il piano della cucina

Mentre cucini, come dicono i grandi chef, tieni pulita e in ordine la tua postazione, ti sarà più facile rimetterla in ordine e faticherai molto meno una volta finito di cucinare o dopo mangiato.

Ricapitolando, quando prendi fuori un oggetto dal mobile, un utensile dal cassetto, o un alimento dalla dispensa o dal frigo, ogni volta che finisci di utilizzarlo, riponilo subito al suo posto. Eviterai di accumulare “cose” da sistemare e ti sentirai meno avvilita quando arriverà il momento di mettere in ordine la cucina.

Bene, ora che hai imparato a come organizzare e tenere in ordine il piano della cucina, voglio vedere i tuoi progressi! No scherzo, non è necessario, però ammetto che mi farebbe molto piacere! Puoi mandarmi una foto via email: info@rominasita.it, oppure in scrivermi in DM, oppure ancora fare una storia di Instagram (taggandomi), in questo modo diffonderai il metodo SSO e farai conoscere ai tuoi amici i tuoi progressi nel rendere bella la casa.

Ciao e alla prossima,

Romina

P.S. Hai già letto la mia guida gratuita che ti aiuta ad arredare casa con gusto, come sulle riviste e in autonomia? Scarica ora la “Guida pratica della Home Lover”

guida pratica home lover
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart